Comune di Contursi Terme >>Numerose presenze di cittadini alla riunione zonale di Monte di Pruno

RSS di - ANSA.it

Numerose presenze di cittadini alla riunione zonale di Monte di Pruno

Continuano le riunioni zonali che l'Amministrazione comunale sta tenendo da qualche mese a questa parte. Dopo la zona Piana e la zona Vetrali, lo scorso 23 dicembre si è tenuto un interessante incontro con i cittadini di Monte di Pruno. Al centro della discussione si è parlato di futuro Piano Urbanistico Comunale che, secondo l'orientamento degli amministratori e del delegato all'urbanistica Gerardo Parisi, dovrebbe far diventare l'intera zona a vocazione commerciale ed artigianale, soprattutto nelle fasce di terreno prospicienti la strada provinciale. E' stato assicurato che, in ogni caso, tutte le scelte saranno concertate con il territorio e con cittadini della zona che dovranno decidere del proprio futuro. La riunione è stata anche l'occasione per il Sindaco di far presente che a breve dalla Provincia hanno fatto sapere di aver approvato la variante di assestamento sul primo lotto dei lavori di realizzazione della strada Monte di Pruno-Perrazze e che, quindi, a breve, dovrebbe essere avviato e concluso un ulteriore tratto di circa 80 metri. Analoga assicurazione è stata data dall'assessore provinciale Pierro relativamente all'inserimento del restante secondo lotto nel prossimo piano triennale delle strade da finanziarsi. Da molti cittadini sono emersi suggerimenti e critiche soprattutto per quanto riguarda il migliore funzionamento dei servizi di scuolabus (soprattutto sugli orari), sul servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e sul miglioramento della rete idrica ad uso civile. In merito gli amministratori presenti hanno recepito quanto sottolineato dai cittadini. Analogamente sono state fornite delucidazioni tecniche sull'attività di accertamento ICI per l'anno 2007 i cui avvisi stanno raggiungendo centinaia di famiglie che lamentano di non essere state sufficientemente informate dalla passata amministrazione. In proposito è stato spiegato che il fatto che le precedenti amministrazioni non hanno mai avviato nessunissima attività di accertamento tributario ha provocato una diffusissima evasione tributaria oltre ad un notevolissimo danno erariale per le casse dell'Ente. Il dover pagare le tasse oltre ad ottemperare ad un preciso obbligo di legge, risponde anche ad una esigenza di giustizia sociale. 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 6.867 secondi
Powered by Asmenet Campania