Comune di Contursi Terme >>Per i troppi cani randagi presenti sul territorio comunale il Sindaco attiva il servizio veterinario dell'ASL

RSS di - ANSA.it

Per i troppi cani randagi presenti sul territorio comunale il Sindaco attiva il servizio veterinario dell'ASL

Recependo numerose segnalazioni da parte di cittadini che lamentano la presenza eccessiva di cani sul territorio comunale, l'Amministrazione chiede l'intervento del servizio Veterinario dell'ASL che per legge ne è competente alla individuazione dei cani vaganti che possono rappresentare un pericolo per l'incolumità pubblica. In verità la legge regionale di riferimento stabilisce che il cane vagante "cosiddetto di quartiere" che non rappresenta un pericolo ha il diritto di vivere liberamente e che deve essere ricoverato nei canili autorizzati solo quando, secondo l'avviso dell'ASL, può rappresentare un concreto pericolo. Il delegato dell'Amministrazione alla tutela animale, Donato Forlenza, volontariamente ed a proprio costo, già da tempo sta provvedendo alla sterilizzazione delle cagne femmine proprio per bloccare l'aumento della popolazione canina. In proposito sono stati pubblicati anche avvisi pubblici con i quali si chiedeva ai cittadini di registrare gli animali in proprio possesso (rivolgendosi proprio al delegato comunale) all'anagrafe canina nonchè di segnalare eventuali situazioni sulle quali intervenire con la sterilizzazione. Con l'ultima lettera del Sindaco, dunque, è stato richiesto all'ASL di effettuare una verifica sul territorio e di segnalare i cani pericolosi da rinchiudere nei canili convenzionati. Purtroppo senza la segnalazione dell'ASL al Sindaco ed agli uffici comunali è vietato accalappiare i cani vaganti. La situazione dei cani è stata ripresa e riorganizzata dall'Amministrazione. A seguito dei debiti contratti dalla passata Amministrazione nei confronti della lega nazionale di tutela dei cani che gestisce il ricovero per cani di Eboli (circa ventimila euro mai pagati) era di fatto impedita alla nuova Amministrazione il ricovero di nuovi cani. Successivamente è stata pagata una parte della somma sull'intero indebitamento quale acconto, tanto da poter consentire la ripresa della collaborazione. Al Comune mantenere un solo cane nel canile costa all'incirca 2,00 euro al giorno. Precedentemente erano stati ricoverati circa 15/18 cani e non era stata mai pagata alcuna somma da parte della precedente Amministrazione, tanto da far determinare un forte indebitamento che ora si sta tentando di negoziare.    

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 5.76 secondi
Powered by Asmenet Campania