Comune di Contursi Terme >>la Regione Campania annulla il provvedimento di VIA. Bloccato l'inceneritore di Oliveto Citra

RSS di - ANSA.it

la Regione Campania annulla il provvedimento di VIA. Bloccato l'inceneritore di Oliveto Citra

Ormai è ufficiale. L'area di coordinamento "Ambiente ed ecologia" della Regione Campania ha adottato il provvedimento di annullamento dell'autorizzazione alla valutazione di impatto ambientale a suo tempo rilasciata alla ditta Tortora srl per la realizzazione dell'impianto di incenerimento presso la zona industriale di Oliveto Citra. A renderlo noto un breve comunicato stampa dell'Assessore regionale all'ambiente Giovanni Romano che ne ha spiegato anche le ragioni di fondo: l'impianto ricadeva su area protetta e vincolata di interesse comunitario e ciò non era stato menzionato nelle carte e nel progetto presentato. In attesa di leggere integralmente il provvedimento, la notizia ha già fatto il giro dell'intera valle del sele. Tra i più soddisfatti i componenti del Comitato "No Inceneritore" che per primi hanno affrontato il problema qualche mese fa ed hanno sensibilizzato amministratori locali ed istituzioni, rilevando con coraggio le anomalie e le irregolarità sottese alla procedura autorizzativa. Forte è stato lo sdegno e la protesta popolare manifestati, in maniera crescente, in tanti incontri e tanti eventi organizzati in queste ultime settimane. Ultima in ordine di tempo la manifestazione di domenica 16 settembre svoltasi a Contursi Terme ed organizzata dal Forum dei Giovani con l'appoggio ed il patrocinio dell'Amministrazione comunale e di tante altre associazioni locali ed a cui hanno partecipato quasi un migliaio di persone con le scolaresche in prima fila. Viva soddisfazione anche da parte dell'Amministrazione comunale di Contursi Terme che, per prima, ha richiesto alla Regione, con una formale e ben articolata deliberazione di Consiglio Comunale, l'avvio della procedura di annullamento d'ufficio di tutti i provvedimenti autorizzativi rilasciati nel 2009 e nel 2010. Con l'annullamento della VIA ne discenderà anche la consequenziale decadenza dell'Autorizzazione Integrata Ambientale. Per il territorio si tratta, dunque, di una vittoria straordinaria. La straordinaria e positiva coesione istituzionale delle Amministrazioni locali e degli enti pubblici, unitamente alla grande partecipazione popolare e, non ultimo, all'attenzione ed all'ascolto dimostrati dalla Regione Campania rispetto a quanto evidenziato, hanno consentito di evitare un disastro ambientale enorme che avrebbe penalizzato fortemente l'integrità ambientale e paesaggistica della Valle del Sele ed avrebbe messo in ginocchio un'intera (ed unica) economia basata sul turismo termale e naturalistico e sulla tipicità dei prodotti agricoli di eccellenza. Per Contursi Terme e per tutti gli altri Comuni un risultato eccezionale che non deve fare abbassare la guardia. Bisogna rimanere vigili ed attenti a difendere il proprio territorio e la propria vera vocazione di sviluppo. Altre battaglie si annunciano all'orizzonte rispetto ad altri tentativi di invadere le zone industriali del cratere di rifiuti speciali e pericolosi. Il Comune di Contursi Terme, a breve, approverà un deliberato di Consiglio Comunale in materia urbanistica (già predisposto dallo sportello unico per l'edilizia) con il quale saranno fissati vincoli strettissimi ed insuperabili circa il divieto assoluto di insediamento sul proprio territorio di impianti nocivi ed inquinanti. ...Per la tutela della salute e dell'ambiente contro ogni forma di violenza al territorio.  

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 5.179 secondi
Powered by Asmenet Campania