Comune di Contursi Terme >>Donne in terme, arriva il decreto definitivo di finanziamento

RSS di - ANSA.it

Donne in terme, arriva il decreto definitivo di finanziamento

Il sindaco Forlenza: “Nasce un autentico welfare di territorio per le attività turistico-termali”

 

La regione Campania pubblica la graduatoria definitiva degli Accordi di genere con il Decreto Dirigenziale n. 116 del 27 settembre 2017. Il progetto che abbiamo presentato come Comune di Contursi Terme è nono su 24 progetti finanziati. Il nostro “Donne in terme”  inizia con questo atto formale le procedure per concretizzare le attività previste, che puntano a realizzare azioni integrate per sostenere il lavoro delle donne e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Un progetto che abbiamo voluto fortemente calare sulla realtà produttiva, economica e lavorativa della nostra città delle terme, rispondendo a bisogni prioritari di tante donne lavoratrici. Un progetto che è stato ritenuto meritevole di finanziamento, con poco meno di 200 mila euro. Si potrà così contribuire notevolmente ad implementare il lavoro delle donne  favorendo la partecipazione delle stesse al mercato del lavoro, attraverso la promozione e la realizzazione di servizi di informazione ed orientamento nonché servizi di cura per la prima infanzia e l’adolescenza, con servizi per i bambini fino a 12 anni. Il Comune di Contursi Terme è l’ente capofila di “Donne in terme”, realizzato con altri quattro partner: il Piano di Zona S3 ex S5, la CISAL Terziario Provincia di Salerno, il Consorzio Turistico Termale “Sele-Tanagro” e l’associazione Arcobaleno.

“Siamo soddisfatti moltissimo per questo risultato e siamo pronti ad avviare una serie di attività amministrative preliminari, prima di concretizzare le azioni previste – dice il sindaco Alfonso Forlenza – E’ un progetto che nasce dai reali bisogni espressi dal mondo del lavoro femminile, soprattutto per quelle donne che lavorano nelle attività turistico-termali. Come amministrazione abbiamo sempre avuto tanta attenzione a questo mondo e “Donne in terme” potrà essere il fiore all’occhiello di una politica di genere su cui costruire un nuovo sistema di welfare di territorio”.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 5.853 secondi
Powered by Asmenet Campania