Comune di Contursi Terme >>Emozioni e partecipazione alla cerimonia di intitolazione della Caserma dei Carabinieri

RSS di - ANSA.it

Emozioni e partecipazione alla cerimonia di intitolazione della Caserma dei Carabinieri

Tantissimo pubblico presente, le scolaresche dell’istituto Comprensivo, la Fanfara dei Carabinieri, il picchetto armato e numerose autorità civili e militari hanno fatto da splendida cornice alla cerimonia di intitolazione della Caserma dei Carabinieri di Contursi Terme alla memoria dell’Appuntato Giuseppe Chiariello, sicignanese di nascita, medaglia d’oro al valor civile, deceduto ad Affi in provincia di Verona nel 1970 per l’espletamento del dovere. La procedura di intitolazione è partita dall’Amministrazione Comunale che ha inoltrato apposita richiesta al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, dopo la cui indicazione è stata adottata all’unanimità la deliberazione in Consiglio Comunale. Nelle intenzioni dell’Amministrazione l’intitolazione ha voluto rappresentare l’occasione per manifestare la gratitudine ai Carabinieri che sono presenti a Contursi da oltre 150 anni. Difatti sono state intitolate anche la strada attigua alla memoria del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, eroe nella lotta contro la mafia e lo slargo antistante la caserma alla memoria dei tre Carabinieri che nel 1895 sventarono un attacco al paese da parte di una banda di briganti armati. Erano presenti alla cerimonia, la vedova dell’Appuntato Chiariello, il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri, il Segretario della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli, il Generale dei Carabinieri Cavallo, il Prefetto Vicario Giuseppe Forlenza, il Questore di Salerno e gli altri vertici provinciali delle Forze dell’ordine e delle Forze Armate, il Procuratore della Repubblica ed il Presidente della Corte di Appello di Salerno. Prima della cerimonia di scoprimento della lapide in Caserma, i cittadini contursani si sono ritrovati presso il monumento ai caduti in piazza Garibaldi per rendere omaggio ai propri caduti. Presente anche il Comandante provinciale dei Carabinieri Colonnello Riccardi Piermarini, il Capitano Alessandro Cisternino della Compagnia di Eboli ed il Maresciallo Sacchinelli, Comandante di Stazione. Deposta una corona di alloro al monumento da parte del Sindaco Lardo e del Colonnello Piermarini i quali sono intervenuti esprimendo i sentimenti che hanno animato la nobile iniziativa. I lavori di ammodernamento e di sistemazione presso la caserma sono stati brillantemente eseguiti dalle squadre di operai comunali.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 6.676 secondi
Powered by Asmenet Campania